Camera Augusta

Rifacendosi  ai temi della classicità la camera è caratterizzata dai colori e dalle geometrie che ricordano le antiche ville romane. Il mobilio è dunque classicheggiante e le pareti tinte di giallo e rosso pompeiano, sono impreziosite da un decoro a greca classica riproposto anche nella lampada a piantana. La riproduzione di alcuni dipinti alle pareti, così come la presenza del colore oro nella cornice dello specchio e nelle abat-jour, sono un ulteriore richiamo alla ‘romanità’. Il letto matrimoniale è realizzato in ferro battuto, ed è dotato di un comodo materasso di ultima generazione. Spaziosa e molto luminosa, grazie alle altissime finestre che vanno dal pavimento al soffitto, permette di accedere all’unico balconcino dell’intera facciata del palazzo, che vi consentirà di ammirare dall’alto tutto ciò che vi circonda. Tra i vari comfort, la camera vanta un sistema di climatizzazione regolabile individualmente.

 Curiosità: All’epoca dell’impero romano, ‘Augusta’ era un titolo che veniva assegnato alla moglie legittima dell’imperatore, e talvolta anche alle sue parenti. L’imperatore, invece, vantava del titolo di ‘Augusto’ il cui significato latino era “degno di venerazione e di onore” .



  • selezione di técaffè espressolattesucchi di fruttaspremuta di aranciafrutta fresca di stagioneyogurtbiscottifette biscottatecroissantcerealinutellamarmellate assortiteburrotoastpane frescoprosciuttobaconsalameuovaformaggio



    captcha


 

Copyright 2015